XIII Rapporto Sos Impresa
Il Roma/Usura, coinvolta un’impresa su tre di Andrea Acampa
Bookmark and Share

NAPOLI. Ogni anno in Campania sono oltre 50mila le imprese colpite dalla camorra. A disegnare un quadro a tinte fosche per il capoluogo partenopeo e per l’intera regione è il rapporto annuale di “Sos Impresa” giunto alla sua tredicesima edizione. Peggio ancora se si considerano le aziende campane che negli ultimi 5 anni per queste ragioni hanno alzato bandiera bianca, oltre 10mila. Analizzando le stime di “Sos Impresa” per quanto riguarda il costo complessivo per l’intero sistema imprenditoriale si arriva alla cifra record di 4,57 miliardi di euro. Un giro d’affari impressionante nell’intera regione frutto di una lunga sfilza di reati. Circa il 5% del Pil della Regione, che si raddoppia se si aggiungono i proventi derivanti dal traffico di droga. Risorse bruciate che alimentano la criminalità ed inquinano fortemente la società. Dati che, però, secondo quanto denunciato sempre dal dossier «attraversano il dibattito dei decisori politici senza produrre un adeguato livello di allarme sociale». Articolo Completo

«Le imprese non investono per paura»

Penne, agende e prodotti, il nuovo racket delle cosche